Cercansi socio per investire nella produzione di pellet

Siamo una società che produce pellets capacità di 1t / h. Cerchiamo socio per investire e modernizzare la produzione.

informazione a: mvrpelet.dragan@gmail.com

4 pensieri su “Cercansi socio per investire nella produzione di pellet

  1. giuseppe

    sono un ing con produzione pellett abete bianco in polonia .
    in italia ho gia’ un contratto per la vendita in esclusiava con un azienda acquista 10 bilici al mese . cerco socio per ampiare attivita’ minimo capitale

    tel. italiano 00393284021524
    importexportrg@gmail.com

    Replica
  2. piero

    ciao hai poi trovato un socio per produrre pellet ?
    io non ho trovato l’accordo con un probabile partner russo ….probabilmente a causa del mediatore ……
    a che punto sei ??

    Replica
  3. FirePellet

    Attualmente state producendo in Italia o all’estero?
    Vi facco questa domanda perché gestisco un gruppo imprenditoriale con diverse società commerciali e produttive in Bulgaria e in Romania che operano in settori diversi. Tra le varie attività d’import-export, 3 anni fa abbiamo iniziato anche la commercializzazione di pellet comprandolo da aziende rumene e bulgare e rivendendolo a rivenditori e privati italiani. Purtroppo riusciamo a fornire solo una minima parte delle richieste e da qui è venuta l’idea di fare una valutazione economica e tecnica su un’eventuale apertura di una fabbrica di pellet.
    Conoscendo molto bene sia la Bulgaria che la Romania abbiamo individuato alcune aree con alta presenza di materia prima sia in termine di legname da acquistare a circa € 20 al metro cubo e sia di segatura sia umida che secca (circa 8%) ad un costo tra i € 3 e i € 5 al metro cubo. Parliamo di quantità praticamente illimitate che potrebbero tranquillamente rifornire una fabbrica anche per produzioni superiori alle 50.000 tonnellate annue. L’essenza più comune è il faggio ma si trovano discrete quantità di quercia, pino ed abete.
    L’energia elettrica costa mediamente un terzo rispetto all’Italia, la manodopera 1/8 e il trasporto di un TIR intero di circa 23 tonnellate di pellet va dai € 900 ai € 1.500 a seconda della zona di consegna
    Oltre alla rivendita in Italia c’è inoltre da considerare che sempre di più anche in questi paesi e quelli limitrofi si sta diffondendo l’uso di stufe a pellet e quindi una parte della produzione potrebbe essere anche destinata al mercato locale con guadagni addirittura superiori alla rivendita in Italia.
    Stiamo cercando sia soci di capitali per realizzare il progetto ma se Voi avete già una linea funzionante, potremmo trovare un accordo per ampliarla in Romania avendo costi decisamente inferiori rispetto all’Italia e quindi con più guadagno si potrebbe poi tranquillamente avere le risorse per ampliare la produzione ( senza poi considerare la possibilità di ottenere finanziamenti comunitari a fondo perso fino al 70% per l’ampliamento)
    In caso d’interesse potete inviare un’e-mail a commerciale@firepellet.com

    Replica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *